Ripristino della funzione colinergica nella distonia DYT1 | Fondazione Santa Lucia

Ripristino della funzione colinergica nella distonia DYT1

Il progetto vuole verificare se la modulazione del livello della proteina RGS9-2 possa ripristinare la funzione dei recettori D2 (D2R). Dal momento che è stata dimostrata una stretta interazione strutturale e funzionale tra D2R, recettori dell'adenosina A2A e recettori metabotropici del glutammato 5 (mGlu5), il progetto si propone anche di verificare se sia possibile normalizzare l’alterazione della trasmissione del D2R attraverso la modulazione di questi recettori. L’identificazione di nuovi target recettoriali in grado di ripristinare la normale attività della neurotrasmissione colinergica e dopaminergica potrebbe avere importanti implicazioni terapeutiche per i pazienti distonici.

I farmaci anticolinergici sono utilizzati nel trattamento sintomatico dei pazienti distonici. Poiché i movimenti volontari sono criticamente controllati dall’equilibrio tra dopamina (DA) e acetilcolina (ACh) all’interno dello striato, le alterazioni di questi neurotrasmettitori svolgono un ruolo importante nella fisiopatologia della distonia umana. In un modello sperimentale di distonia primaria (DYT1) il Laboratorio ha dimostrato un’anormale risposta eccitatoria degli interneuroni colinergici striatali (ChIs) all'attivazione di D2R. La riduzione del livello della proteina RGS9-2, che regola la funzione del D2R, è parallelo ad un’analoga riduzione del livello striatale di D2R e potrebbe essere alla base della disfunzione del recettore.

Research Unit 
Neurophysiology and Plasticity Lab
Funding 

320.800 €.

Project Duration 
Dicembre 2012 – Novembre 2016.