Francesco Liguori | Fondazione Santa Lucia
Attività di Ricerca 

Il Dott. Francesco Liguori ha conseguito il Dottorato in Scienze della Vita discutendo una tesi sul ruolo degli elementi trasponibili nella patogenesi della Malattia di Huntington, utilizzando come organismo modello il moscerino della frutta Drosophila melanogaster.

Attualmente, nel Laboratorio di Neurobiologia Cellulare dell’IRCCS Fondazione Santa Lucia ha preso parte ad un progetto di ricerca volto a caratterizzare il ruolo del recettore purinergico P2X7 per l’ATP extracellulare nella patogenesi della Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA). In particolare, mediante l’utilizzo di modelli SLA in vitro (linee cellulari neuronali) e in vivo (Drosophila) analizza il ruolo di questo recettore nel processo di differenziamento e sopravvivenza del motoneurone. Scopo ultimo di questa ricerca è l’identificazione di potenziali target terapeutici idonei a migliorare i fenomeni neurodegenerativi e neuroinfiammatori caratteristici della SLA.

Biografia 

2021 - presente   Iscritto al Master di 2º livello “Malattie Rare”, Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”

2020 - presente   Borsista Post-Doc presso Fondazione Santa Lucia IRCCS

2020 - presente   Cultore della materia in Genetica, Sapienza Università di Roma

2020   Dottorato di Ricerca in Scienze della Vita (SSD: BIO/18), Sapienza Università di Roma

2017   Abilitazione allo svolgimento della professione di Biologo, Sapienza Università di Roma

2016 - 2019   Dottorando presso Sapienza Università di Roma

2016 Laurea Magistrale in Genetica e Biologia Molecolare nella Ricerca di Base e Biomedica, Sapienza Università di Roma, Roma

Riconoscimenti 

2017 2° classificato  al “Concorso Nazionale per le tre migliori Tesi di Laurea su Malattie Rare – Ereditarie – Metaboliche” organizzato dal Lions Club di Vigonza 7 Campanili.

Functional inactivation of Drosophila GCK orthologs causes genomic instability and oxidative stress in a fly model of MODY-2, Mascolo E*, Liguori F*, Stufera Mecarelli L, Amoroso N, Merigliano C, Amadio S, Volonté C, Contestabile R, Tramonti A, Vernì F.Int J Mol Sci; 22, 918, 2021. (*co-first authorship)

P2X7 receptor agonist 2’-3’-O-(4-Benzoylbenzoyl)-ATP differently modulates cell viability and corticostriatal synaptic transmission in experimental models of Huntington’s disease, Martire A, Pepponi R, Liguori F, Volonté C, Popoli P, Front Pharmacol;11:2488, (2021, in press).

Duality of P2X7 Receptor in Amyotrophic Lateral Sclerosis, Volonté C, Amadio S, Liguori F, Fabbrizio P, Front. Pharmacol.11:1148, 2020.