Realtà virtuale ludiforme applicata alla neuroriabilitazione dei bambini con paralisi cerebrale | Fondazione Santa Lucia

Realtà virtuale ludiforme applicata alla neuroriabilitazione dei bambini con paralisi cerebrale

Il progetto valuta gli effetti a breve, medio e lungo termine di un esercizio basato sull’uso della realtà virtuale nelle performance motorie di bambini con paralisi cerebrale infantile (PCI). Indaga inoltre se il sistema di realtà virtuale possa essere considerato al tempo stesso riabilitativo e valutativo.

Giunto al terzo anno lo studio ha concluso il trial cross-over randomizzato in cui i bambini sono stati divisi in due gruppi e hanno ricevuto due terapie diverse per poi invertire il tipo di riabilitazione e la relativa analisi dei dati. Le due tipologie di riabilitazione utilizzate sono un programma di realtà virtuale ludiforme e una terapia convenzionale orientata agli stessi scopi terapeutici. La riabilitazione basata su realtà virtuale ludiforme è consistita in 2 sessioni da 30 minuti a settimana, per 8 settimane.

La piattaforma virtuale scelta è stata l’Xbox della Sony con strumento Kinect utilizzato come controller per il vantaggio che ha di riprendere il movimento del bambino e usarlo come ingresso senza bisogno di nessun sensore che agisca da controller. Come scale di valutazioni sono state scelte la Gross Motor Function Classification (GMFC), il Macs level e la Gross Motor Function Measure (GMFM), mentre le scale Abilhand e Quest sono state utilizzate come misure di outcome. I risultati del trial cross-over randomizzato sono stati pubblicati sulla rivista scientifica European Journal of Physical and Rehabilitation Medicine.

Project Duration 
Gennaio 2012 – Dicembre 2015.