Studio e applicazioni cliniche dei meccanismi corticali d’inibizione del movimento | Fondazione Santa Lucia

Studio e applicazioni cliniche dei meccanismi corticali d’inibizione del movimento

Il progetto è finalizzato all'indagine delle dinamiche corticali che controllano l'inibizione del comando motorio volontario in relazione alla presentazione di segnali ambientali di stop. In particolare lo studio dei soggetti sani ha lo scopo di stabilire le interazioni tra i siti prefrontali e l'area motoria primaria negli stadi iniziali del processamento del segnale inibitorio, attraverso la tecnica della paired pulse transcranial magnetic stimulation (pp-TMS). L’analisi dei dati elettroencefalografici permetterà lo studio delle oscillazioni corticali che mediano il processo inibitorio fisiologico. È previsto, inoltre, lo studio delle interazioni tra cervelletto e siti prefrontali nei processi di controllo inibitorio. Obiettivo del progetto è infine identificare i correlati neurofisiologici della disfunzione motoria in pazienti affetti da malattia di Parkinson in termini di alterazioni della connettività tra aree e di oscillazioni corticali, nonché lo sviluppo di tecniche di neuroriabilitazione mirate alla modulazione dei network disfunzionali.

Research Unit 
Experimental Neuropsychophysiology Lab
Project Duration 
Gennaio 2013 – Gennaio 2015.