Elio Troisi | Fondazione Santa Lucia
Attività Clinica 

Attualmente la mia attività clinica principale riguarda la presa in carico e la gestione dei pazienti che afferiscono all’UOC Neuroriabilitazione E e al Day Hospital Neuromotorio, di cui sono responsabile, in prevalenza affetti da sclerosi multipla e malattie cerebrovascolari. Inoltre svolgo attività clinica ambulatoriale nell’ambulatorio di diagnostica vascolare non invasiva, di cui sono responsabile, dove eseguo doppler ed ecodoppler dei vasi intra- ed extra-cranici in pazienti affetti da malattie neurologiche vascolari e nell’ambulatorio neurologico dedicato allo studio ed alla cura delle cefalee.

Attività di Ricerca 

Le mie attività di ricerca hanno interessato principalmente la neuropsicologia e l’applicazione delle metodiche strumentali di neurosonologia in pazienti affetti da malattie neurologiche, in particolare malattie cerebrovascolari, demenza senile, emicrania, sclerosi multipla e malattia di Parkinson.

Nel laboratorio di neuropsicologia clinica e comportamentale ho svolto ricerche riguardanti pazienti affetti da demenza senile e disturbi della sfera cognitiva, quali il neglect, la memoria, l’attenzione e l’afasia. Dal 1993  mi occupo di ricerche sulla malattia emicranica e dei disordini adattativi in collaborazione col "Centro Interuniversitario di ricerca cefalee e disordini adattativi". Le principali tematiche riguardano gli aspetti circolatori e neuroendocrini.

Nel Laboratorio di Diagnostica Vascolare non Invasiva svolgo attività di ricerca riguardanti prevalentemente lo studio del flusso ematico cerebrale con ecocolor doppler dei tronchi sovraaortici ed eco-doppler transcranico. In questo ambito ho sviluppato una serie di metodiche in grado di rilevare modificazioni di perfusione in condizioni patologiche quali le steno-occlusioni carotidee. Ho sviluppato tecniche di rilevazione delle modificazioni di perfusione in soggetti sani ed in pazienti con lesioni cerebrali. Tali metodiche hanno fornito indicazioni riguardo alla possibilità di avere dati prognostici precoci e di monitorizzare l’evoluzione dei deficit funzionali neurologici e la risposta a vari tipi di approccio terapeutico neuroriabilitativo in pazienti con stroke. Inoltre mi interesso dello studio della neuropsicologia delle emozioni sia in soggetti sani che in pazienti affetti da lesioni cerebrovascolari, lesioni cerebellari, malattia di Parkinson e sclerosi multipla.

Da diversi anni collaboro in diversi studi clinici della ricerca traslazionale e in nuove metodiche neuroriabilitative su soggetti affetti da sclerosi multipla e malattie cerebrovascolari.

Biografia 

2015: Responsabile Day Hospital Neuromotorio UOE, Fondazione Santa Lucia IRCCS.

2004: Dirigente medico Aiuto primario UOE Fondazione Santa Lucia IRCCS.

1996: Responsabile del laboratorio di ricerca diagnostica vascolare non invasiva, Fondazione Santa Lucia IRCCS.

1994 – 2004: Assistente medico neurologo Fondazione Santa Lucia IRCCS.

1993: Responsabile ambulatorio per lo studio delle cefalee della Fondazione Santa Lucia IRCCS in collaborazione con il Centro Interuniversitario di ricerca cefalee e disordini adattativi dell'Università degli Studi di Roma Tor Vergata.

1992 – 1994: Medico SUMAI neurologo, Ospedale di Subiaco (RM).

1992: Specializzazione in Neurologia, Università degli Studi di Roma Tor Vergata. 

1988: Iscrizione all’Albo dei Medici Chirurghi dell’Ordine Provinciale di Roma.

1987: Abilitazione all’esercizio della professione di medico chirurgo, Sapienza – Università di Roma

1986: Laurea in Medicina e Chirurgia, Sapienza – Università di Roma.

Pain in multiple sclerosis: a clinical and instrumental approach, Grasso MG, Clemenzi A, Tonini A, Pace L, Casillo P, Cuccaro A, Pompa A, Troisi E, Multiple scl, 2008, 1673-1677.

Estimation of cerebrovascular reactivity in migraine without aura, Silvestrini M, Cupini LM, Troisi E, Matteis M, Bernardi G , Stroke, 1995, 81-83.

Bilateral transcranial doppler and mental activity, Silvestrini M, Carlesimo A, Troisi E, Matteis M, Cupini LM, Caltagirone C, Journal of Cerebral Blood flow and Metabolism, 1995,  718.

Correlations between flow velocity changes during mental activity and recovery from aphasia in ischemic stroke, Silvestrini M, Troisi E, Matteis M, Razzano C, Caltagirone C, Neurology, 1998,  191-195.

Cerebral hemodynamics in young hypertensive subjects and effects of atenolol treatment, Troisi E, Attanasio E, Matteis M, Bragoni M, Monaldo BC, Caltagirone C, and Silvestrini, Journal of  the Neurological Sciences, 1998,  115-119.

Emotion-related cerebral asimmetry: hemodynamics measured by functional ultrasound, Troisi  E, Silvestrini M, Matteis, Monaldo BC, Vernieri F, Caltagirone C, J. Neurology,  1999, 1172-76. 

Prognostic factors in stroke rehabilitation: the possible role of pharmacological treatment, Troisi E, Paolucci S, Silvestrini M, Matteis M, Vernieri F, Grasso MG, Caltagirone C, Acta Neurol Scand , 2002,  100-6.

Emotional processing in Parkinson's disease. A stud,y using functional transcranial doppler sonography, Troisi E, Peppe A, Pierantozzi M, Matteis M, Vernieri F, Stanzione P, Silvestrini M, Caltagirone C J. Neurology, 2002, 993-1000.

Altered cerebral vasoregulation predicts the outcome of patients with partial anterior circulation stroke, Troisi E, Matteis M, Silvestrini M, Paolucci S, Grasso MG, Pasqualetti P, Vernieri F, Caltagirone C, Eur Neur, 2012,  154-158.

Inability to Process Negative Emotions in Cerebellar Damage: a Functional Transcranial Doppler Sonographic Study, M Lupo, E Troisi, FR. Chiricozzi, S Clausi, M Molinari, M Leggio, The cerebellum, 2015, 1015-20.