Cristina Zona | Fondazione Santa Lucia
Attività di Ricerca 

Il Laboratorio di Neurobiofisica già da alcuni anni si interessa prevalentemente delle alterazioni neurofisiologiche nella patologia della sclerosi laterale amiotrofica (SLA), sulle quali svolgo la mia attività di ricerca. In particolare si studia l’attività elettrica delle singole cellule nervose coinvolte nella morte cellulare, con particolare riferimento ai canali ionici di membrana e alla trasmissione sinaptica inibitoria e eccitatoria. Vengono effettuati studi biofisici di canali ionici voltaggio-dipendenti e dei diversi tipi di recettori-canali. Come modello sperimentale si utilizza un modello murino transgenico di una delle forme familiari di SLA e vengono eseguiti esperimenti di elettrofisiologia per mettere in risalto alterazioni nella funzionalità di cellule e tessuti nervosi interessati nella patologia. Oltre agli studi biofisici vengono eseguiti studi di immunoistochimica, di biologia cellulare e comportamentali al fine di individuare target farmacologici per possibili utilizzi terapeutici.

Biografia 

2012 – 2015: Progetto di ricerca finanziato dalla fondazione Thierry Latran.

2012: Riconosciuta Idonea a svolgere le funzioni di Professore Ordinario in “Fisiologia”, Università degli Studi di Roma Tor Vergata.

2009 – 2011: Progetti di ricerca finanziati dalle case farmaceutiche Wyeth Lederle S.p.A. e Angelini Acraf S.p.A.

2004 – 2007: Finanzanziamento progetto FIRB.

2003 – 2005: Contratto di ricerca dalla casa farmaceutica UCB Pharma, B-1420 Braine-l’Alleud (Belgio).

2000: Professore Associato in “Fisiologia Umana”, Dipartimento di Neuroscienze, Università degli Studi di Roma Tor Vergata.

1996: A capo del laboratorio di Neurobiofisica, Fondazione Santa Lucia IRCCS, Roma.

1984: a capo del laboratorio di Biofisica, Dipartimento di Neuroscienze, Università degli Studi di Roma Tor Vergata.

1989 – 1990: "Visiting Scientist", Dipartimento di Neurologia e Neurochirurgia, Montreal Neurological Institute, McGill University (Canada).

1985 – 1986: Attività di ricerca presso il Dipartimento di Neurologia, Harward Medical School, Boston (USA).

1984 – 1985: Attività di ricerca presso il Max-Planck Institut fur Psychiatrie, Dipartimento di Neurofisiologia, Monaco (Germania).

1983 – 1984: Collaborazione di ricerca presso l’Istituto di Cibernetica e Biofisic, CONsiglio Nazionale delle Ricerca (CNR), Camogli (GE).

1999 - 2002 : Progetto di ricerca finanziato dalla fondazione Telethon.

Altered calcium homeostasis in motor neurons following AMPA receptor but not voltage-dependent calcium channels' activation in a genetic model of amyotrophic lateral sclerosis, Guatteo E, Carunchio I, Pieri M, Albo F, Canu N, Mercuri NB, Zona C,   Neurobiology of Disease, 2007, 90-100.

Increased persistent sodium current determines cortical hyperexcitability in a genetic model of amyotrophic lateral sclerosis, Pieri M, Carunchio I, Curcio L, Mercuri NB, Zona C, Exp Neurol. 2009 Feb;215(2):368-79. doi: 10.1016/j.expneurol.2008.11.002. Epub 2008 Nov 21.

Substance P receptor activation induces downregulation of the AMPA receptor functionality in cortical neurons from a genetic model of Amyotrophic Lateral Sclerosis, Caioli S, Curcio L, Pieri M, Antonini A, Marolda R, Severini C, Zona C, Neurobiol Dis. 2011 Oct;44(1):92-101. doi: 10.1016/j.nbd.2011.06.008. Epub 2011 Jun 25.

Increased levels of p70S6 phosphorylation in the G93A mouse model of Amyotrophic Lateral Sclerosis and in valine-exposed cortical neurons in culture, Carunchio I, Curcio L, Pieri M, Pica F, Caioli S, Viscomi MT, Molinari M, Canu N, Bernardi G, Zona C, Exp Neurol. 2010 Nov;226(1):218-30. doi: 10.1016/j.expneurol.2010.08.033. Epub 2010 Sep 9.

Monocyte Chemoattractant Protein-1 upregulates GABA-induced current: evidence of modified GABAA subunit composition in cortical neurons from the G93A mouse model of Amyotrophic Lateral Sclerosis, Caioli S, Pieri M, Antonini A, Guglielmotti A, Severini C, Zona C, Neuropharmacology. 2013 Oct;73:247-60. doi: 10.1016/j.neuropharm.2013.05.045. Epub 2013 Jun 8.

Over-expression of N-type calcium channels in cortical neurons from a mouse model of Amyotrophic Lateral Sclerosis, Pieri M, Caioli S, Canu N, Mercuri NB, Guatteo E, Zona C, Exp Neurol. 2013 Sep;247:349-58. doi: 10.1016/j.expneurol.2012.11.002. Epub 2012 Nov 8.

GAB(A) receptors present higher affinity and modified subunit composition in spinal motor neurons from a genetic model of amyotrophic lateral sclerosis, Carunchio I, Mollinari C, Pieri M, Merlo D, Zona C, Eur J Neurosci. 2008 Oct;28(7):1275-85. doi: 10.1111/j.1460-9568.2008.06436.x.

Bindarit, inhibitor of CCL2 synthesis, protects neurons against amyloid-β-induced toxicity, Severini C, Passeri PP, Ciotti M, Florenzano F, Possenti R, Zona C, Di Matteo A, Guglielmotti A, Calissano P, Pachter J, Mercanti D, J Alzheimers Dis. 2014;38(2):281-93. doi: 10.3233/JAD-131070.

Systemic administration of substance P recovers beta amyloid-induced cognitive deficits in rat: involvement of Kv potassium channels, Campolongo P, Ratano P, Ciotti MT, Florenzano F, Nori SL, Marolda R, Palmery M, Rinaldi AM, Zona C, Possenti R, Calissano P, Severini C, PLoS One. 2013 Nov 12;8(11):e78036. doi: 10.1371/journal.pone.0078036. eCollection 2013.

Enhancement of learning and memory after activation of cerebral Rho GTPases, Diana G, Valentini G, Travaglione S, Falzano L, Pieri M, Zona C, Meschini S, Fabbri A, Fiorentini C, Proc Natl Acad Sci U S A. 2007 Jan 9;104(2):636-41. Epub 2007 Jan 3.

Fisiologia Umana, Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Roma Tor Vergata
“Biologia Molecolare”, corso di laurea in Biotecnologie, Università degli Studi di Teramo.
“Biologia Molecolare e Cellulare”, corso di laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari, Università degli Studi di Teramo.